I MIEI BLOG SONO STATI ESCLUSI DAI MOTORI DI RICERCA, LE MIE INVENZIONI E LE MIE PROPOSTE VENGONO BOICOTTATE, E DIO PADRE E DEA MADRE HANNO SCATENATO:

L'elenco di alcune centinaia di catastrofi e fenomeni anomali accaduti dal giorno dell'esclusione dei miei blog

mercoledì 7 dicembre 2011

Masturbarsi troppo fa male: la masturbazione rende ciechi, pigri, indolenti e depressi



Ciao a tutti, come va?

Fatevi pure le seghe, ma attenzione, masturbarsi troppo fa male, la masturbazione ossessiva rende ciechi, pigri, indolenti, immemori, e depressi e poi non si ha più voglia di lottare per l'energia pulita

Fra la posizione del Papa di non masturbarsi mai e quella del NWO di masturbarsi a più non posso che fa bene, la verità sta nel mezzo. Una sega ogni tanto non crea nessun problema, ma la masturbazione ossessiva fa male, i siti porno sono dannosi alla salute.

Ci tengo a fare questo discorso perchè il NWO in ogni modo cerca di indebolire le menti di ecologisti, ribelli, persone sole, possibili nemici, in vari modi, con l'alcool, la droga, la povertà, l'isolamento, il tabagismo ed anche la pornografia e la masturbazione ossessiva.

Numerosi agenti del sistema cercano di scremare i licei e le sedi di associazioni vantandosi del numero di seghe, diffondendo materiale pornografico, asserendo che masturbarsi fa bene.

Non è vero, masturbarsi troppo fa male. Meno seghe uno si fa meglio è, ci sono dei limiti naturali da non oltrepassare.

All'università non c'è posto per tutti, quindi più ne eliminano meglio è. Belle ragazze a cui piace fare sesso ce ne sono poche, più rivali si eliminano meglio è.

La posizione del Papa non è sbagliata, a riuscirci a non farsi seghe sarebbe l'ideale. Però il 99% delle persone non ci riesce e quindi è quasi assurda.

La posizione giusta da tenere con figli e amici è quella di farsi meno seghe possibile. Di cercare di stare due, tre giorni, quattro giorni senza. Una settimana meglio. Due settimane è l'ideale, soprattutto quando si comincia ad avere qualche anno di troppo. Anche un mese o un anno per i vecchietti. Fare tanto sport, mangiare sano, seguire lo stile di vita schiettista, semmai indossare la cintura di castità.    

Il primo passo per smettere di masturbarsi ossessivamente e riacquistare la vista, l'allegria, la voglia di vivere e di lottare per un mondo migliore, è smettere di guardare film porno. E' meglio guardare le foto di modelle, od usare la propria fantasia.

I film porno incitano a fare sesso di gruppo, con estranei, a non usare il preservativo, a non rispettare le norme igieniche. Molti attori   muoiono per malattie prese sulla scena di film porno. Spesso le donne sono obbligate con la violenza. Non è amore, è violenza, disprezzo della vita. Gli attori prendono il viagra, le donne fanno finta. Spesso uno crede di star guardando un film porno d'amore ed invece si tratta di un "omicidio".

Se proprio non se ne può fare a meno, meglio guardare le foto di qualche modella che fa lo strip tease. Le più eccitanti da millenni sono quelle in trasparenza che si intravede, poi gli upskirt (mini o gonna senza mutande o col tanga), o in natura vicino a fiori, i campi di grano maturo, i fienili, sul bagnasciuga che escono dall'acqua, in spiaggia a prendere il sole, la doccia, le cascate con la pozza d'acqua, le tre ragazze allegre, la ragazza col velo, in autunno con l'uva bianca e nera nel vigneto, vicino a grossi alberi, con le foglie quando cambiano colore, poi la colf o la casalinga discinta e il caminetto in inverno. Mentre coi frutti prende la sensazione dei figli, il peccato, il serpente, Lilith (Satana al femminile, l'alter ego della Dea madre) la sovrappopolazione, la guerra, la sofferenza.

Meno ci si masturba e più facilmente ci si eccita anche con la fantasia e più probabilità ci sono di conoscere ragazze in carne ed ossa. Se uno si masturba sempre poi con le ragazze non ci prova mai perchè rimane senza energie.

Le ragazze non si masturbano mai e quindi il discorso vale solo per gli uomini.

Attraverso la masturbazione ossessiva il NWO cerca di eliminare i migliori giovani, per scremare le masse ed impossessarsi delle donne.

Al posto di masturbarsi e deprimersi è meglio lottare per l'energia pulita pubblicizzando alcuni metodi boicottati.

Meglio spiegare i metodi per ridurre le emissioni serra.

L'ideale è spiegare le mie 7 proposte al governo mondiale per una globalizzazione migliore.

Non credere di essere l'unico a non stare bene dopo esserti masturbato troppo guardando film porno, succede a tutti.

Come ad andare a prostitute, non sei tu l'unico che sta male, mentre tutti gli altri si divertono. Stanno tutti male a fare sesso con donne che fanno finta, se ne fregano di te, e lo fanno solo per soldi.

Grazie

Domenico Schietti

Ps1: Il  responsabile di un comitato autonomo schiettista (gratuitamente, o ad offerta libera per sdebitarsi) che organizza un gruppo di amici e parenti per cercare di sopravvivere aiutandosi, con l'incarico di rivolgere proteste nelle sedi adeguate, trovare sconti, diminuire le spese, gestire patrimoni di anziani od incapaciinvestire eticamente insieme anche pochi euro per uno, partecipare alle riunioni condominiali, dare consigli adatti ed indirizzare verso lo stile di vita schiettista prevenendo spese mediche, di divorzi, e di vario tipo, ottenendo risarcimenti, prevenendo nascite indesiderate per esempio con la spirale garantita,  aiutando a risolvere problemi personali elencandoli uno a uno,  trovando le cause originarie, in alternativa a psicologi, capi loggia, preti, guappi, maghi, truffatori di vario genere, dando idee per trovare lavoro, mostrandosi saggi  ( Gli Aforismi di Schietti 2003 - Gli Aforismi di Schietti 2013), diventando un vero amico.

Ps2: Il falso amico che incontri all'improvviso che sotto sotto spera di vivere sulle tue spalle

Ps3: La scuola italiana per formare schiavi e quella americana per padroni

Ps4: Il Giuramento Schiettista, il Giuramento del Vincente

Ps5: I limiti naturali da non oltrepassare nella pornografia e nella sessualità

Ps6: Fare sesso senza preservativo è peggio che andare a mignotte

Ps7:  Il preservativo caro e puzzolente

Ps8: La cintura di castità è la soluzione al problema delle corna?  

8 commenti:

domsky ha detto...

Un madre porta il figlio dal dottore perchè è obeso, va male a scuola, non fa sport, non esce mai con ragazze. Il dottore lo visita e poi il giorno dopo chiama la madre. "Suo figlio soffre di onanismo, non è grave" E la madre " Meno male pensavo si facesse troppe seghe"

domsky ha detto...

Importante: non sto dicendo che bisogna farsi le pippe guardando foto di modelle. Dico che se uno guarda film porno, per ridurre la dipendenza è meglio guardare le modelle. Che una volta ogni tanto a guardare una donna nuda non succede nulla, ma i modelli femminili vanno ricercati fra campionesse, ecologiste, scienziate, sante, dottoresse, mamme, donne coraggiose

domsky ha detto...

Anche la perdita della vista è momentanea, sapete tutti cosa accade, se masturbarsi facesse bene, Usain Bolt prima della finale dei 100 metri si farebbe due o tre seghe. Anche gli studenti universitari prima di ogni esame si masturberebbero per due o tre giorni ore e ore nella speranza di prendere un bel voto. Anche la pigrizia è momentanea, come una sbornia, dopo una sbornia nessuno ha voglia di fare niente, però mi sembrava ovvio, e quindi masturbarsi troppo fa male punto e basta.

Anonimo ha detto...

Alcuni dopo un lungo dibattito sostengono che si perde la memoria ma che fino a 40 anni e massimo una sega al giorno si vede bene, fino anche 45, però si perde la memoria, ci si dimentica le cose e tutto il resto, cioè che si diventa pigri e quindi è un trucco per far abbandonare gi studi a tanti ragazzi e non avere le università piene

domsky ha detto...

da la tratta degli esseri umani: http://domenico-schietti-3.blogspot.it/2013/03/giura-che-non-pagherai-per-fare-sesso.html

Giura che non pagherai per fare sesso (Lo Giuro)

Il mercato della prostituzione è un mondo molto vasto che abbraccia stili di vita e situazioni molto differenti tra loro. C'è chi sceglie di diventare una "sex worker", chi invece viene costretta a vendersi e rischia anche la vita.

La nuova tratta ha provocato in un solo decennio e solo nel sud-est asiatico 33 milioni di vittime, più morti di quanto il commercio di schiavi africani negli Usa abbia fatto in quattro secoli (in particolare per tutto il mondo attorno ai centri massaggi)

In Italia 9 milioni di uomimi pagano per fare sesso e si calcola ci siano 70 mila schiave sessuali.

Nel mondo le schiave sessuali sono oltre 42 milioni.

"Dai dati dell'Unodc (United Nations Office on Drugs and Crime) e dell'Icmpd (International Centre for Migration Policy Development) emerge che la tratta ha fatto in Europa 52.340 vittime in soli 5 anni (dal 2003 al 2007) e nel mondo, secondo l'Organizzazione Mondiale per le Migrazioni (IOM) dai 2 ai 4 milioni, l'80% delle quali donne, di cui il 70% destinato allo sfruttamento sessuale. Una cifra approssimata per difetto, dato che, sempre secondo i dati Icmpd, per ogni vittima intercettata ce ne sono alter 59 che restano nell'ombra, e quindi, spiega Francesco Carchedi in La tratta di esseri umani - Alcuni aspetti delle principali forme di sfruttamento (IBS, 2012), "la parte sommersa del fenomeno è pari ad un'ampiezza di circa 60 volte superiore della parte conosciuta del fenomeno medesimo".

"Per quanto riguarda l'Italia, il numero delle donne che si prostituisce, secondo il Gruppo Abele è pari a 70mila, per 9milioni di clienti, con un giro di affari di milioni e milioni di euro. Secondo l'Oil (Organizzazione internazionale del lavoro) tra le 19mila e le 26mila sono vittime di tratta, dato che per Transcrime (Centro interuniversitario di ricerca sulla criminalità transnazionale) sarebbe però molto più alto. Come scrivono Anna Pozzi e Eugenia Bonetti nel libro Schiave (San Paolo, 2010), circa l'80% sono straniere, buona parte arriva dai Paesi dell'est (Albania, Romania e Moldavia in particolare), una grossa percentuale dalla Nigeria e ultimamente molte anche dalla Cina. Le transgender, per lo più provenienti dal Brasile, sono in aumento e le minorenni rappresentano il 7% del totale".

domsky ha detto...

HO FATTO UN ESPERIMENTO, DA SEMPRE MANGIO TANTE CAROTE, HO FATTO DUE MESI SENZA E HO COMINCIATO AD AVERE PROBLEMI ALLA VISTA, OCCHI STANCHI... DIFFICOLTà A METTERE A FUOCO.

HO RIPRESO A MANGIARE CAROTE E SUBITO SONO STATO MEGLIO

domsky ha detto...

Ho fatto un altro esprimento, per tre volte mi sono fatto una sega la sera e il giorno dopo ho fatto i miei 10 km di corsa al giorno misurando il tempo, e poi 3 volte ho lasciato che passassero 3-4 giorni, anche 7, e le 3 volte che mi ero fatto una sega ho fatto un tempo nettamente inferiore ( si parla di un 54 minuti contro un 72), ma non dico la differenza di sensazione, come purgatorio e paradiso, in certi momenti inferno contro paradiso, le gambe molli, quesi ferme, la voglia assente, contro la sensazione di avere 20 anni, fresco, scattante, voglioso, libero (ne ho 49)

non c'è nessun dubbio, farsi seghe non fa bene

domsky ha detto...

(in genere allora il giorno dopo essersi fatti una sega è meglio la piscina che rinfresca facendo senza fretta le vasche del giorno)

Posta un commento